“Gli uomini a vento”, di Gianni Rodari

Giovannino perdigiorno

viaggiando in bastimento,

capitò nel paese

degli uomini a vento.

 

La gente a prima vista,

pareva tanto normale:

chi col cappello, chi senza,

e niente di speciale.

 

Ad un tratto però

il vento si levò:

quel che vide Giovannino

adesso vi dirò.

 

Vide la gente voltarsi

come per un comando

e correre con il vento

correre, fino a quando

 

il vento cambiò verso,

soffiò in un’altra direzione

e con lui si voltarono

migliaia di persone.

 

Soltanto Giovannino

controvento camminava:

ma si accorse che un passante

con sospetto lo guardava.

 

“Presto, -pensò tra sè-

fuggi col vento in poppa:

di gente fatta così

ne ho già veduta anche troppa…”

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 4 follower